Cime silenziose: Il Chisone Senza Eco, Quando le Montagne Restano mute

0

In una valle fra i monti, un tempo risuonava l’eco, ma oggi le vibrazioni sonore sono più rare di un politico onesto. Il prestigioso “Eco Del Chisone”, antica gloria dell’informazione locale nel pinerolese, sembra ormai un fantasma del passato, vivo solo nei ricordi di chi ha avuto il privilegio di invecchiare. Le nuove generazioni ignorano la sua esistenza tanto quanto ignorano la grammatica.

Da quando Radio Koala ha abbandonato il pinerolese, l’Eco del Chisone, ha avuto l’arduo compito di promuovere la cultura, insieme alle gare di pentathlon burocratico. Se abbiano svolto bene il loro compito per me è un mistero. Io come un moderno Don Chisciotte che ritorna al suo paese dopo aver combattuto contro i giganti, mi ritrovo a leggere il giornale (ovviamente nella sua versione digitale) e trovo nulla riguardo alla mia missione!

Scuoto la testa e come un generale pronto alla battaglia, scrivo questo articolo per ringraziarli. Oltre a congratularmi per l’interessante notizia sulla musica mancina (ricordo di avere un braccio sinistro poliomielitico , si va beh  ma ?), trovo l’articolo inconsistente, tanto quanto un politico durante la campagna elettorale. (Non me ne voglia l’artista mancino)

Ricordo di avere gentilmente invito la redazione dell’Eco al rinfresco del risveglio tenutosi al Dolce Caffè di Corso Torino a Pinerolo il 5 Marzo scorso, evento che avrebbe dovuto risvegliare più di qualche anima assopita e forse anche la vostra redazione, se non altro per l’annunciato viaggio con eclatante ritorno dopo quasi mezzo secolo di peregrinaggi.

Ma il nostro viaggio da “Sud a Nord” per risvegliare l’Italia probabilmente non interessava ai vostri lettori, forse perché  già tutti svegli? Allora ve la do io a voi una svegliotta!

Leggo, sotto la notizia macina: < Informazione al servizio della comunità da sempre questo è lo stile inconfondibile dell’Eco del Chisone: con l’emergenza Coronavirus, ora più che mai, lo sentiamo come un dovere non solo nei confronti dei nostri lettori, ma di tutti i cittadini. Perché solo insieme ce la faremo.> Davvero?! ma lo sapete che l’emergenza corona virus è finita? O credete che siamo ancora nel 2022?  questo è  terrorismo psicologico non informazione. Vergognatevi.

Per quanto riguarda la mia impresa discografica, unica nella storia d’Italia e che segna un nuovo capitolo nella radiofonia, sarà aggiornata direttamente da SKYTG24 giovedì 18 aprile.

Infine, ringrazio la vostra redazione, compresa la curia, anche a nome del movimento, per il sostegno dato a un sessantenne invalido civile, percettore di 320€ di pensione d’invalidità  che con il suo sogno, è arrivato fino al cielo blu di SKYTG24

Per chi invece si chiedesse se l’altro giornale di Pinerolo, “Voce Pinerolese”, abbia pubblicato la notizia, la risposta è no. Il suo direttore ha preferito intraprendere una battaglia legale, optando per la strada del tribunale anziché quella dell’informazione. Ha avuto la brillante idea di denunciarmi per diffamazione, rendendo l’intera situazione più degna di una commedia shakespeariana che di una disputa tra persone che scrivono.

In quell’occasione, avrei desiderato comunicare loro le ultime novità sui progetti in corso, annunciando il mio imminente ritorno. Tuttavia, la sua disinteressata risposta ha scatenato una diatriba finita davanti al giudice di pace. Per coloro interessati a saperne di più sull’argomento, l’articolo completo è disponibile fra le notizie di questo blog.

PROSSIMAMENTE

Visualizzazioni: 67

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *